ARRIVARE IN ITALIA… A QUINZANO D'OGLIO

Ultima modifica 15 marzo 2022

L’Unione Europea il 3 marzo ha deciso di attivare la direttiva 2001/55/CE, che prevede norme minime per l’accoglienza la concessione della protezione temporanea per offrire alle persone in fuga dal conflitto in Ucraina una risposta adeguata alla loro situazione. Alle persone ammissibili sarà concesso uno status analogo a quello dei rifugiati, in qualsiasi paese dell'UE, per un periodo di un anno, rinnovabile.

Questi i semplici passi per regolarizzare la posizione ed avviare il percorso di richiesta del permesso di soggiorno per le persone ucraine che si trovino ospiti a Quinzano:

  • entro 48 ore dall’arrivo il cittadino quinzanese dovrà comunicare l’ospitalità alla Polizia Locale utilizzando la “dichiarazione di ospitalità” (scarica il modello qui sotto, nella sezione “Per approfondire”). Se ci sono dei documenti (passaporto, carte d’identità, ecc,) è bene allegarli. Il Comune di Quinzano d'Oglio provvederà a trasmettere le informazioni alla Questura.
  • Indicazioni importanti per soggiornare sul territorio italiano. Al momento, per il permesso di soggiono bisogna seguire le seguenti indicazioni: 
    • Tutti coloro che hanno presentato dichiarazione di ospitalità saranno ricontattati al numero di telefono fornito  ed invitati presso l'Ufficio Immigrazione per acquisire la domanda di permesso di soggiorno. In quella sede sarà indicata la documentazione da presentare il giorno dell'appuntamento.
    • Coloro che sono muniti di timbro di ingresso in area Schengen sul passaporto sono regolarmente soggiornati per 90 giorni e pertanto non è necessario fare immediata richiesta di permesso di soggiorno.
    • Coloro che non avessero documenti di identità validi per l'espatrio, sono invitati a recarsi presso il Consolato Ucraino di Milano in Via Ludovico di Breme 11, tel. 02.801333.

Inoltre il Consolato Generale d’Ucraina a Milano sulla propria pagina facebook (qui: https://m.facebook.com/milan.mfa.gov.ua/)  ha fornito ai propri concittadini aggiornate indicazioni in merito alla modalità per segnalare la propria presenza sul territorio italiano. In particolare per automatizzare il processo di raccolta delle informazioni relative ai cittadini ucraini in arrivo in Italia, ha creato un form da compilare segnando eventualmente il tipo di aiuto richiesto.

Il form è disponibile al seguente link (copiare ed incollare sulla barra di ricerca del browser internet):

https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLScwKS8wd9dFMkKd4U5Srm-63FyStAUYgFD7GgFgjlBG-SviTg/viewform?fbclid=IwAR0BrVNb3F_TAbxNXxfeQ70jU5b60xL-abCY7iCPTkcXhjLXTNmMLIqDB8U

INFORMAZIONI AGGIORNATE SUL SITO  https://emergenzaucraina-brescia.it 

Ulteriori  notizie sul sito del Dipartimento Nazionale della Protezione Civile, sezione sull’Emergenza Ucraina (in lingua italiana, inglese ed ucraina):

https://www.protezionecivile.gov.it/it/notizia/online-una-scheda-con-le-informazioni-utili-i-cittadini-ucraini-arrivo-italia-0

Immagine QRcode_benvenuti

Nell’ambito della situazione di emergenza, per coloro che ospitano i cittadini ucraini al momento NON  è richiesta alcuna certificazione di idoneità alloggiativa (art. 29 c. 10 D.Lgs. 286/1998 e D.Lgs. 85/2003 in attuazione della direttiva UE 2001/55).

Modulo dichiarazione di ospitalità
Allegato formato pdf
Scarica
Approfondimenti normativi
Allegato formato rar
Scarica