Sede Comunale

Descrizione

Cenni storici

Le prime testimonianze storiche di un centro abitato a Quinzano risalgono al periodo romano.

A quest'epoca, infatti, sembra anche risalire il toponimo, versione odierna di un antico Quintius.

La zona fu comunque molto frequentata anche durante le invasioni barbariche, probabilmente a causa della vicinanza al fiume Oglio.

Di certo si sa che il monastero benedettino di Leno aveva dei possedimenti terrieri nell'area di Quinzano, successivamente acquisiti dai monaci di Cluny, la cui presenza qui fu molto attiva.

Nel X secolo l'imperatore Berengario II e poi, a loro volta, Ottone I e Ottone II costrinsero i monaci a devolvere le decime a poveri e pellegrini.

Nel 1127 i feudatari locali della famiglia Martinengo lasciarono i propri diritti sul luogo al comune che si occupò di rafforzare il castello edificato al tempo delle invasioni ungare.

Nel 1256 esso venne sacheggiato da Ezzelino da Romano e quindi distrutto durante le lotte tra guelfi e ghibellini.

Per mano dei guelfi il fortilizio venne ricostruito per difendersi dai cremonesi, dando però inizio ad una serie di vicissitudini che videro l'edificio raso al suolo e di nuovo riedificato in diverse occasioni.

Nel 1457 Quinzano divenne sede di uno dei vicariati più importanti del bresciano.

La sua storia continuò ancora per lungo tempo ad essere testimone di lotte interne, guerre sanguinose e terribili epidemie, fatti che comunque non impedirono alla zona di avviare un notevole sviluppo economico e culturale.

Fu solo nel XIX secolo, infine, che Quinzano cominciò a respirare un clima più sereno.

Sono di questo periodo, infatti, l'Ospedale (1879) e l'asilo d'infanzia (1885).

Sempre nell'ultima parte dell'Ottocento, con delibera del Consiglio Comunale del 6 agosto 1862 Quinzano aggiunge la specificazione "d'Oglio" su proposta di Giuseppe Nember, proposta che passa per 7 voti favorevoli contro i 3 raccolti dal Conte Giulio Padovani per "Quinzano Maggiore".

Il nuovo secolo si apre con un caratteristico ponte in ferro ad arcata unica sul fiume: la struttura sostituisce un vecchio passaggio di cui per tempo restano ancora visibili le palificazioni di supporto.

Attualmente rimane in funzione come passaggio ciclopedonale, affiancato dal moderno ponte strallato "Vittorio Sora" costruito a cavallo del Duemila.

Informazioni generali

A 31 Km da Brescia, Quinzano d'Oglio è situata al centro della Pianura Bresciana centrale alla sinistra del fiume Oglio e a circa 23 chilometri a nord rispetto alla città di Cremona.

L'economia di Quinzano d'Oglio si basa principalmente sulla produzione agricola; sull'allevamento bovino e suino; sulle industrie tessili, meccaniche e sulla produzione di valigie e di articoli casalinghi.

  • Patrono: SS.Faustino e Giovita, 15 febbraio;
  • Mercato: Il mercoledì;
  • Eventi: Sagra del salame cotto e della Grepola che si svolge nel mese di Ottobre;
  • Località e Frazioni: Cascina Castelletto Palazzo, Cascina Castelletto Sera e Cascina Falivera;
  • Superficie territoriale Kmq: 21,29;
  • Tipo territorio: Pianura;
  • Coordinate Longitudine: 10° 0' 34" 56;
  • Coordinate Latitudine: 45° 18' 42" 48;

Modalità di accesso

Si accede alla struttura dal portone principale situato in Via Viale Gandini 48, 25027 Quinzano d'Oglio (BS).

Come arrivare

Via Viale Gandini 48, 25027 Quinzano d'Oglio (BS)

È necessario accettare i cookie di terze parti per visualizzare la mappa. Vai all'Informativa

Mappa

Quinzano sorge sulla riva sinistra del fiume Oglio, al confine tra la pianura cremonese e quella bresciana.

Da Brescia è possibile giungervi percorrendo la Strada Provinciale n. 9 (detta Quinzanese) in direzione sud, oppure percorrendo l'A21 in direzione Cremona, uscendo al casello di Manerbio.

Da qui si deve poi proseguire sulla Statale 668 verso San Paolo dove si devierà in direzione del Comune seguendo strade secondarie.

In alternativa, è possibile uscire al casello successivo, quello di Pontevico, percorrendo poi la Strada Provinciale n. 64 Gambara-Orzinuovi in direzione Orzinuovi.

Da Cremona, invece, il modo migliore per raggiungere Quinzano è seguendo la Statale 498 fin verso Casalbuttano e da lì proseguire in direzione del paese.


 

Costi

L’accesso al municipio è gratuito.

Orario per il pubblico

Consultare le schede dei singoli uffici per ricevere informazioni in merito agli orari di apertura.

Galleria

Ulteriori informazioni

Centralino comunale: 030933232.

Ultimo aggiornamento: 19-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri