Pubblici esercizi

Dettagli della notizia

Procedura per esecuzione piccoli trattenimenti per pubblici esercizi

Data:

31-05-2024

Pubblici esercizi

Descrizione

Chi vuole organizzare trattenimenti presso pubblici esercizi deve presentare domanda di autorizzazione come previsto dal Regio Decreto 18/06/1931, n. 773, art. 68 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza". Se i trattenimenti prevedono al massimo di 200 persone e saranno svolti entro le ore 24:00 del giorno di inizio, l'autorizzazione è sostituita da segnalazione certificata di inizio attività da presentare come previsto dal Regio Decreto 18/06/1931, n. 773, art. 69 "Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza", facendo anche riferimento alla “Circolare del Ministero dell’Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza 7 maggio 2024”

Per poter svolgere regolarmente un piccolo trattenimento è necessario quindi:

  • essere dotati di VIA (Valutazione Impatto Acustico) redatta da tecnico autorizzato;
  • Aver presentato regolare domanda di autorizzazione in deroga alle emissioni sonore per attività commerciale e manifestazioni temporanee;
  • Aver presentato regolare segnalazione certificata di inizio attività per lo svolgimento di trattenimenti.

La quiete pubblica è un bene collettivo e condizione necessaria per garantire la salute dei cittadini, pertanto deve essere tutelata dagli enti pubblici competenti, tra cui i Comuni, “[...] come fondamentale diritto dell’individuo ed interesse della collettività [...]“ (articolo 32 della Costituzione della Repubblica Italiana). Per ogni zona del territorio comunale sono previsti limiti massimi di emissione sonora, prescritti dal Piano di classificazione acustica comunale o dal Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 14/11/1997. 

Infine, il Piano di Classificazione Acustica, adottato con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 36 del 10/09/2014, del Comune di Quinzano d’Oglio è consultabile al link sottostante:

https://www.comune.quinzanodoglio.bs.it/it/page/piano-di-classificazione-acustica

Le domande, le dichiarazioni, le segnalazioni e le comunicazioni concernenti l’organizzazione di trattenimenti temporanei e occasionali presso pubblici esercizi sono attività rientranti nel campo di applicazione del DPR 160/2010 ed i relativi elaborati tecnici e allegati sono da presentare esclusivamente in modalità telematica al S.U.A.P. del Comune di Quinzano d’Oglio, presso lo Sportello Unico Intercomunale Interprovinciale dei Comuni Lombardi Uniti (CLU), mediante una procedura guidata che facilita l'utente, 20 giorni prima dell'evento.

Link utili:

autorizzazione in deroga alle emissioni sonore

https://www.sportellotelematico-clu.it/procedure:s_italia:deroga.limiti.immissione.acustica;manifestazioni.temporanee;autorizzazione?source=282

segnalazione certificata di inizio attivita’ per lo svolgimento di trattenimenti

https://www.sportellotelematico-clu.it/procedure:s_italia:piccoli.trattenimenti;segnalazione.certificata?source=1387

 

Cause di diniego e sanzioni

Si invita, pertanto, all’osservanza delle norme di riferimento e alla corretta presentazione delle istanze e delle comunicazioni previste per le suddette attività, l’inosservanza delle quali prevedono sanzioni amministrative.

Si informa, inoltre, che le istanze presentate in altra forma diversa da quella esclusivamente telematica o oltre i tempi prestabiliti, saranno respinte. 


 

A cura di: Ufficio Tributi

Ultimo aggiornamento: 09-07-2024

Quanto sono chiare le informazioni su questa pagina?

Grazie, il tuo parere ci aiuterà a migliorare il servizio!

Quali sono stati gli aspetti che hai preferito? 1/2

Dove hai incontrato le maggiori difficoltà? 1/2

Vuoi aggiungere altri dettagli? 2/2

Inserire massimo 150 caratteri